Piombino e la sua storia

PIOMBINO – È stato presentato a Piombino, per i “Giovedì del Port Center”, il volume “Storia illustrata di Piombino”, edito da Pacini Editore, realizzato in collaborazione con Fondazione Livorno – Arte e Cultura e finanziato dalla Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci.

La presentazione, moderata dal dirigente responsabile dell’Ufficio Territoriale del Porto di Piombino, Claudio Capuano, ha visto la partecipazione del presidente dell’AdSP del Mar Tirreno Settentrionale, Luciano Guerrieri, del responsabile marketing della Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, Angelo Scuri, e della presidente di Fondazione Livorno – Arte e Cultura, Olimpia Vaccari.

«Piombino – ha dichiarato Guerrieri – ha una storia millenaria, ricca di suggestioni immaginifiche e di intrecci. Famiglie storiche importanti, dagli Appiani ai Bonaparte Baciocchi, hanno governato dal 1300 al 1814 un territorio vasto che si estendeva a sud dell’antico lago costiero di Rimigliano, comprendendo il golfo di Baratti con la soprastante rocca di Populonia e l’intero promontorio del Monte Massoncello fino al porto di Piombino».

Per il numero uno dell’AdSP dell’Alto Tirreno «il libro si presta ad una lettura appassionata e appassionante e ringrazio l’autore Marco Paperini per aver saputo coinvolgere emotivamente il lettore in un percorso transtorico che arriva sino ai giorni della rivoluzione industriale, andando anche oltre. Spero che, grazie alla lettura di questo libro, i piombinesi possano avere uno scatto d’orgoglio nella consapevolezza dell’importanza che la città ha avuto nella storia politica mediterranea».

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*