Green Pass obbligatorio e dubbi logistica

Betty Schiavoni

MILANO – Di fronte a una platea di oltre 150 partecipanti, si è tenuto il Webinar “Green Pass – Rapporti di Lavoro. Adempimenti, Obblighi e Responsabilità” organizzato da Alsea per far luce sulle novità introdotte dal D.L. 21/09/2021 n. 127 e approfondire gli aspetti più controversi della regolamentazione.

Oltre ad affrontare le più dibattute questioni lasciate senza una precisa risposta da parte del governo, Alsea ha presentato il proprio modello di procedure operative aziendali per l’effettuazione dei controlli del Green Pass sulla base dell’interpretazione della regolamentazione che, a 10 giorni dall’entrata in vigore della normativa, si basa ancora in gran parte su interpretazioni.

Sebbene nei giorni scorsi si sia tenuto un incontro al Ministero Infrastrutture e Mobilità Sostenibili dove sono state fatte alcune aperture su alcuni temi, non stanno arrivando provvedimenti certi e la diretta conseguenza di questo vuoto è lo smarrimento e la frustrazione di un intero comparto.

Le domande che Alsea ha ricevuto dalle imprese, a cui ha risposto durante l’incontro, non riguardano solo le modalità organizzative per la verifica delle certificazioni o le questioni inerenti alla privacy, ma anche aspetti pratici strettamente connessi all’adempimento delle attività quotidiane dei lavoratori del settore della logistica, del trasporto e delle spedizioni.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*