Ucraina: “Vae victis”

MOSCA – 🗣 «Dieci anni per riprenderci dalle sanzioni». Sono queste le dichiarazioni dell’amministratore delegato 👤 Herman Gref di Sberbank, la principale banca russa:

il pil dell’economia russa risulta essere giù dell’8,6% a causa della guerra in Ucraina.

Secondo l’amministratore delegato della banca, ci vorranno dieci anni prima che l’economia di Mosca torni la stessa di quella di cui il Paese godeva prima delle sanzioni inflitte dall’Unione europea.

Le parole dell’amministratore delegato della principale banca russa risultano essere in contrasto con quelle affermate dal presidente del Cremlino Vladimir Putin.

Il presidente, avrebbe addirittura affermato che le sanzioni inflitte alla Russia sarebbero inutili, in quanto l’«embargo» sta avendo effetti molto limitati sull’economia del Paese.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*