Paris vaut bien un Messe

BRUXELLES – L’inchiesta europea 🇪🇺 sulle presunte tangenti di Qatar 🇶🇦 (e anche del Marocco 🇲🇦) ai parlamentari UE per “ammorbidire” i giudizi sui diritti umani poco rispettati nei due paesi, sta deflagando in un clima di caccia alle streghe giudicato dagli osservatori più smaliziati sempre più incontrollabile. 

Qui a fianco riportato un richiamo del presidente di FederPetroli ingegner Marsiglia.

Basta scorrerlo per capire che, corruzione e corrotti (ad oggi tutto da dimostrare) a parte, ci sono in ballo interessi economici non solo nazionali ma mondiali.

Della serie: le forniture di gas e greggio dalla Russia sono in altalena e l’alternativa ad oggi è proprio quel Qatar che sembra diventato, sul tema dei diritti umani, peggio dell’Iran.

Viene spontaneo paragonare la crociata attuale contro Doha – solo dopo aver concluso il grande business del calcio mondiale – con i gridolini in farsetto sulle stragi di donne e ragazzi in Iran, senza altra reazione che qualche ininfluente sanzione. Qualcosa non torna.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*