Logistica e i sogni di mezz’estate

LIVORNO – Di sicuro, Bartolomeo Giachino è un brav’uomo. Di sicuro, lui e quell’altro brav’uomo di Gigi Grillo credono nel loro annoso impegno per riformare la logistica italiana, per la portualità, per i trasporti. Viene però il sospetto che “la dove si puote ciò che si vuole” (o quasi) abbiano messo nelle loro mani i piani di cui si occupano un po’ come si da un Meccano ai bimbetti. “Sfogatevi, pianificate, proponete. Tanto, con i problemi che il Paese sta vivendo, abbiamo altro a cui pensare”.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*