Delle due torri MSC A Genova successi e strategie di Le Navi

Ancora in crescita l’export e le previsioni con il nuovo servizio 2M – L’importanza dei consorzi per contenere il gigantismo navale – Il ricambio generazionale

Nella foto: (da sinistra) l’arcivescovo Angelo Bagnasco, il presidente e AD di Le Navi Franco Zuccarino, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti, il presidente dell’AP Luigi Merlo e il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando.

GENOVA – Nella giornata dedicata all’inaugurazione delle due Torri MSC, alla quale hanno partecipato i massimi rappresentanti delle istituzioni liguri, i vertici del Gruppo MSC e numerose realtà dello shipping e dei trasporti, la conferenza stampa del presidente ed amministratore delegato dell’Agenzia Marittima Le Navi Franco Zuccarino si è svolta in una sala al 22mo piano con vista diretta, e mozzafiato, su tutte le attività del porto sottostante.
I 15mila metri quadrati dedicati agli uffici del Gruppo dislocati su 15 piani vedono oggi la presenza di più di 200 impiegati dell’Agenzia Marittima Le Navi ma a breve questo numero salirà ad oltre 600 unità con la concentrazione nel quartier generale di MSC Crociere, Msc Italcatering e Grandi Navi Veloci. Merci, crociere e traghetti: un vero polo dello shipping quindi nel quale sono stati investiti 51 milioni di euro e dove potrebbero convergere in futuro anche altre aziende del Gruppo.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*