Transport & Logistic conference problemi e prospettive nelle “reti”

I temi delle interconnessioni per le infrastrutture, le retromarce sull’intermodalità, l’esigenza di fare sistema tra gli operatori, le innovazioni in Dogana, il “modello” per la distribuzione del farmaco

Nelle foto: i relatori della prima sessione – Transport & Logistic.

MILANO – Tanti i temi e tanti i relatori per la prima edizione della Transport & Logistic Conference, organizzata dall’emittente genovese Telenord, svoltasi recentemente all’interno della manifestazione Move.App Expo nel capoluogo lombardo. Un’occasione che evidenzia come il settore abbia una rilevanza strategica per lo sviluppo economico del Paese e lo si è capito anche a livello politico con l’inserimento del magico termine “logistica” nel Piano Strategico approvato nel luglio scorso dal Consiglio dei Ministri su proposta del MIT. A parlarne, in un dibattito anticonvenzionale sviluppato in due sessioni e di fronte ad una platea composta da operatori e da studenti dell’Istituto Tecnico Nautico di Genova e di Camogli, alcuni dei grandi protagonisti del comparto. La sessione pomeridiana ha trattato nello specifico i temi della safety e security nei due ambiti: logistica e trasporti. Riportiamo di seguito una sintesi di alcuni degli interventi della giornata.
Sebastiano Grasso, AD di Sogemar e vicepresidente settore Logistica di Contship.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*