La rivoluzione del carburante GNL “small scale”nella due giorni di Napoli con Euro-Mediterranean

NAPOLI – Il rombo lontano delle bombe sulla costa sud del Mediterraneo non aiuta certo a star tranquilli sul presente e sul prossimo futuro di benzina e gasolio. Con gli aumenti dei costi già in corso e con il messaggio che proprio pochi giorni fa la stessa Federpetroli Italia ha diramato in merito al rischio delle raffinerie in Libia. In questo panorama, l’accelerazione della disponibilità del GNL come carburante sia per i trasporti terrestri che per quelli marittimi diventa non solo opportuna ma urgente.

Se ne parlerà a Napoli da oggi 15 maggio a domani alla Mostra d’Oltremare nella conferenza “The small Scale LNG use, Euro-Mediterranean Conference & Expo” che intende fare il punto in chiave concreta e non teorica sulle ormai urgenti strutture di approvvigionamento del gas naturale liquefatto almeno nel Mediterraneo centrale. Protagonisti di questa che è la seconda grande rivoluzione sull’energia motrice, dai tempi in cui il carbone fu sostituito dai carburanti liquidi sulle navi, sono Avenir, Higas, Gas&Heat e Cpl, Edison, Olt, Snam ed altri: insieme agli armatori specie delle crociere che stanno tutti costruendo o già utilizzando navi dual-fuel, o addirittura a solo GNL come la serie delle “Aida”.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*