Il Vespucci e il fegato dell’AD

GUASTICCE – Bisognerebbe vivere queste realtà con tutta la pazienza che il mitico Giobbe pare mettesse in campo: perché il nuovo rinvio dell’aumento di capitale dell’interporto/retroporto livornese, per quanto giustificato dagli eventi citati dall’assemblea, è un’altra testimonianza dei tempi infiniti che massacrano i progetti della catena logistica locale. E non solo locale.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*