Porti europei in cargo e TEUs

LONDRA – Ci sono ormai due tipi di traffico marittimo che contano per la valutazione dei porti. Fermandosi a quelli europei, Mediterraneo in testa, il grafico qui sopra – aggiornato allo scorso giugno – conferma che l’Italia per il cargo (esclusi cioè i contenitori e i ro/ro) non è messa poi troppo male. Valutando i colori che individuano i traffici in tonnellate (vedi la leggenda nel riquadro) l’arco ligure fino a Livorno e l’arco adriatico del nord mettono insieme una decina di scali con potenzialità “azzurra” (cioè tra 50 e 100 milioni di tonnellate annue) e “arancio” (tra 10 e 50 milioni). In un confronto, la Francia mediterranea ha solo Marsiglia “azzurra”. Sono messe meglio la Spagna mediterranea e la Turchia.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*