Sui generatori eolici in mezzo al mare Saipem vince gare in Scozia e a Taiwan

Nella foto: La posacavi Saipem più grande del mondo.

MILANO – C’è politica “green” e poi ci sono i fatti, che qualche volta sono, quasi incredibile, più avanti degli stessi proclami. Così la corsa ad eliminare le centrali elettriche alimentate con combustibili fossili comporterà piano d’investimenti colossali per la posa di nuovi cavi elettrici sottomarini, che portino energia pulita – prodotta anche dalle nuove centrali a gas ma anche dai “campi” eolici realizzati in mare – verso le zone più industrializzate e di maggiori consumi.

Non a caso ci sono due aziende italiane che, come ha scritto qualche settimana fa il quotidiano della Confindustria, sono all’avanguardia in questi settori. Si tratta della Saipem e della Prysmian, entrambe dell’entroterra di Milano, che hanno concluso contratti miliardari in varie parti del mondo.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*