I bacini le penne e Plauto

LIVORNO – È stato per anni uno dei tanti sassi nelle scarpe dell’Autorità Portuale: e che sasso! Sull’utilizzo dei bacini di carenaggio locali, tra i quali la seconda “vasca” del Mediterraneo lasciata andare alla malora non si sa bene da chi e perché, sono corsi fiumi d’inchiostro. Eppure c’era stata, nei “patti per Livorno” che hanno sancito il salvataggio dell’ex Cantiere Navale Orlando, precise indicazioni, sottoscritte dall’allora presidente della Repubblica, il livornese Ciampi.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*