GNL nei trasporti è l’anno della svolta

ROMA – In una recente audizione parlamentare la Snam, operatore dei gasdotti nazionali, ha segnalato che il costo del GNL ai terminali di rigassificazione è oggi di 3 euro/MWh inferiore rispetto all’hub olandese del gas, punto di riferimento europeo (e Italiano) che quota 16-17 euro MWh.

Il mercato del GNL è quindi oggi molto favorevole in Europa, anche se sull’andamento del prezzo va considerato il rallentamento degli acquisti della Cina dovuti al coronavirus. Aumenta contemporaneamente il differenziale con il petrolio che pure risente, in parte, dell’andamento delle economie mondiali.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*