Trentamila presenze da tutto il mondo

BRESCIA – Nuovo risultato record per “REAS 2023”. Sono state infatti 29mila le presenze (+16% rispetto all’edizione del 2022) al grande salone internazionale dedicato all’emergenza, al primo soccorso e all’antincendio, che per tre giorni ha visto i padiglioni del Centro Fiera di Montichiari (Brescia) affollati da volontari e professionisti, provenienti dall’Italia e da altri 33 Paesi europei e di tutto il mondo. In crescita anche il numero degli espositori, con gli stand di oltre 265 aziende, enti e associazioni (+10% rispetto al 2022) provenienti da tutta Italia e da altri 21 Paesi, per un totale di oltre 33mila metri quadrati di superficie espositiva. “Siamo entusiasti di questo nuovo risultato record, che prosegue il trend in costante crescita della nostra manifestazione negli ultimi anni”, ha dichiarato Ezio Zorzi, direttore generale del Centro Fiera di Montichiari. “REAS si conferma così il maggiore appuntamento fieristico in Italia nel settore dell’emergenza e tra i più importanti a livello europeo. Anche quest’anno, migliaia di volontari e professionisti hanno potuto trovare il meglio della produzione, delle esperienze e delle tecnologie disponibili sul mercato nazionale e mondiale”.

Il “REAS 2023” è stato inaugurato dal capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio. Negli 8 padiglioni del quartiere fieristico sono state esposte le ultime novità tecnologiche, come nuovi prodotti e apparecchiature per gli operatori del primo soccorso, veicoli speciali per la protezione civile e l’antincendio, sistemi elettronici e droni per interventi in caso di catastrofi naturali e anche ausili per persone con disabilità. Parallelamente, nelle tre giornate del salone si è svolto un ampio programma di oltre 50 convegni, seminari e workshop. Grande interesse anche per la “FireFit Championships Europe”, la competizione europea riservata ai vigili del fuoco e ai volontari del settore antincendio. “Abbiamo già iniziato a lavorare alla prossima edizione di REAS che si svolgerà tra un anno, esattamente dal 4 al 6 ottobre 2024”, ha annunciato il direttore Zorzi. “Stiamo valutando vari progetti e nuove iniziative per far crescere ulteriormente la partecipazione del pubblico e degli espositori, come anche per potenziare la visibilità internazionale della manifestazione”.

“Il salone di quest’anno è stato ancora una volta un’ottima occasione per la nostra associazione di mantenere ed espandere i contatti internazionali”, ha detto a sua volta Wolfgang Duveneck, portavoce dell’Associazione tedesca per la promozione della protezione antincendio (VFDB). “Lo scambio di know-how attraverso i confini nazionali è più importante che mai di fronte alle sfide sempre più grandi per i servizi di emergenza. REAS ha dimostrato nuovamente quanto siano preziosi le relazioni interpersonali, che nessuna videoconferenza può sostituire. Non vediamo l’ora di partecipare a REAS 2024, ma anche di incontrarci a Interschutz a Hannover nel 2026”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*