Unioncamere sotto attacco dalle Camere?

ROMA – C’è anche chi, nella (quasi) forsennata corsa a rivoltare come un calzino il povero Stivale, ha proposto di abolire le Camere di Commercio, conferendone le funzioni ai Comuni e alle Regioni. Risulta in particolare che un gruppetto di parlamentari piemontesi, capitanati dall’onorevole Corsetto, nel tentativo di evitare l’abolizione della Provincia abbia spinto e stia spingendo proprio in questa direzione.


Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*