Per “Orchestra” prima crociera da Livorno

Roberto Piccini

LIVORNO – E’ un compromesso, ma almeno per la prima volta sembra aver funzionato. Ieri sulla parte media della banchina ad Alto Fondale, liberata dalle gru a scorrimento e ripulita dai mezzi meccanici della Cilp, ha attraccato la nave “Orchestra” della Msc per la prima crociera “di testa” della stagione. La Porto 2000 si è impegnata a fondo per fornire un terminal almeno provvisorio che non fosse troppo minimalista: una tensio-struttura da mezzo milione di euro su 1200 metri quadri con tanto di parquet in legno (che è stata montata in tempi record di meno di una settimana: lunedi non c’era ancora niente) e un ufficio con deposito bagagli e oggetti vari aperto sul magazzino Taf della Cilp, per accordo tra le parti. Il piazzale a fianco del Taf, liberato da vari mezzi in disuso, è stato adibito a parcheggio.

Coreografica anche la parte dell’accoglienza: un concerto all’aperto con la “Cavalleria rusticana”, un maxi-schermo per proiettare filmati sulla città e sulle sue bellezze più o meno nascoste, un benvenuto ai croceristi, in gran parte arrivati attraverso l’aeroporto di Pisa. L’”Orchestra” ha sbarcato ieri circa 2800 croceristi, in gran parte brasiliani e ne imbarcherà oggi, in coincidenza con la Pasqua, altri 3000, in maggioranza italiani e poi americani e tedeschi.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*