Missione ad Haifa sui traffici reefer

Portuali, Provincia e Autorità portuale sono andati a sondare le possibilità di operare con gli israeliani sul terminal della Cilp – Il problema dei fondali

LIVORNO – Una missione ad Haifa, alla ricerca – se volessimo ironizzare – del tempo perduto: o meglio, dei partners perduti. Una missione che come tutte le missioni ha il merito di aver piantato un seme, dal quale però si attendono frutti in tempo non brevissimi, e con tutte le variabili dipendenti dalla crisi internazionale, dallo sviluppo dello shipping e dalla concorrenza degli altri porti.
La missione è stata condivisa dall’Autorità portuale (Vianello), Provincia (Nocchi) e Livorno Reefer (Boccone) con incontri sia con i dirigenti della portualità israeliana, sia con gli specialisti dei traffici ortofrutticoli – una delle forze economiche di Israele all’export – sia infine con rappresentanti della compagnia di bandiera Zim per il settore Reefer (Mordechay Azari). Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*