Specialisti, è caccia aperta

ROMA – Non è solo un problema italiano, ma da noi sta per diventare davvero catastrofico. Mancano autisti dei Tir, mancano ufficiali di macchina per le navi, mancano lavoratori (fonte Il Sole 24Ore) persino per lavori stradali e autostradali finanziati dal fondo di rilancio del governo. Nella sostanza, siamo all’assurdo che i disoccupati (e i non occupati) non calano, ma i lavori più pesanti, o quelli più specializzati, nessuno vuole od è preparato a farli.

*

Vediamo gli autisti dei mezzi pesanti. Peggio di noi sta la Gran Bretagna, perché con la Brexit se ne sono dovuti tornare a casa all’est (Polonia, Romania, etc) circa 15 mila su un totale di poco più di 200 mila. Da noi in Italia gli autisti giovani sono ormai una minoranza: sono più che altro disagi creati dai ritmi di lavoro, oltre alla lunghezza dei viaggi, a scoraggiare: malgrado le retribuzioni siano cresciute.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*