L’Eurocargo e l’inquinamento che non ci fu

LIVORNO – E’ sacrosanta norma di civiltà, anche se tante volte disattesa, che le sentenze si eseguono e non si contestano. Nel caso di quella che ha mandato assolti tre giorni fa il comandante dell’“Eurocargo Venezia” e altri due co-imputati per la perdita di bidoni di solventi nella burrasca del 17 dicembre 2011 al largo della Gorgona, verrebbe anche da aggiungere che i processi andrebbero fatti in tribunale e non sulle pagine dei giornali.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*