Giornata dell’orgoglio italiano con il varo di “MSC Seaside”

(da sx) Il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, l’amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono e il presidente del Gruppo MSC Gianluigi Aponte.

MONFALCONE – È la più grande nave da crociera mai costruita in un cantiere italiano ed ha avuto l’onore della presenza del presidente della Repubblica Mattarella al suo varo: così “MSC Seaside”, gigante da 157 mila tonnellate di stazza, capace di ospitare fino a 5 mila passeggeri, è stata formalmente varata mercoledì nel complesso di Fincantieri con l’annuncio parallelo – e altrettanto significativo – di una commessa da 1,8 miliardi di euro per costruire altre due unità, evoluzione delle attuali. Intanto la prima delle gemelle di “MSC Seaside”,  la “MSC Seaview”, sarà varata già l’anno prossimo.

MSC spinge dunque sull’acceleratore per il potenziamento di quella che la flotta da crociera più moderna del mondo, e la maggiore europea considerando il singolo marchio. Gianluigi Aponte, presente alla cerimonia, ha confermato tutti gli impegni con il presidente di Fincantieri Giuseppe Bono, ricordando che con l’attuale quattordicesima nave il gruppo è al quarto posto al mondo per la crociere. “Nel 2018 MSC movimenterà più di 3 milioni di passeggeri – ha detto Aponte – in 14 porti italiani”. Le ricadute sull’economia nazionale delle attività del gruppo MSC sono dunque da considerare anche nel campo del turismo.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*