E adesso l’ardua sentenza

LIVORNO – L’“Urania” va a pezzi e il bacino galleggiante si libera dall’ingombrante relitto. Bene, anzi hip-hip-hurrah come si dice in termini marinareschi. E adesso non ci resta che aspettare il ripristino del Mediterraneo e il suo ritorno alla funzionalità attraverso la tante volte annunciata gara per la gestione.

Tutto a posto? Piano. Anzi, pianissimo: che è il termine “principe” di tutta questa sciagurata vicenda. Ovvio che non sta a noi dare giudizi legali, e tantomeno entrare nel ginepraio tecnico-assicurativo-burocratico-legale che ha funestato l’intero iter. Ma con il cosiddetto giudizio del buon padre di famiglia – formula usata anche in magistratura – nessuno può esimersi dal ritenere che la faccenda sia andata troppo a lungo: troppo dannatamente a lungo.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

PDF Creator    Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*