Ai margini della tragedia al Beverello

NAPOLI – Bisogna riconoscerlo: la sfiga non guarda in faccia a nessuno. Ma quando è troppo, è davvero troppo.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*