Più strutture, meno burocrati

La crisi del nord Africa mette a nudo tanti problemi

Vladimiro Benedetti

LIVORNO – Quello che si sta verificando nel mondo e particolarmente nel bacino del Mediterraneo, ci deve far riflettere attentamente, su quanto sia precario ed instabile l’equilibrio mondiale.

La globalizzazione poi, come una grande cassa di risonanza, amplifica gli aspetti deteriori degli eventi e fa si che la crisi dei paesi occidentali, a breve e medio termine, favorisca i paesi emergenti.

Se a causa della crisi, produrre in Italia costa troppo, ecco che molti imprenditori scappano all’estero. L’operaio di Empoli viene messo in concorrenza con quello di Quingdao, ed è veramente difficile, uscire da questa spirale.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*