Questi tempi delle troppe non scelte

Qualche nota sulle risposte al documento degli imprenditori

LIVORNO – Può anche darsi che sia un bene; anzi, quasi certamente lo è. Ma che poi in una città che dovrebbe “respirare” porto, domande e risposte sulle urgenze delle banchine debbano venire in un’associazione volontaria come il Propeller’s – quello che nell’ottocento fu definito dai fondatori un club di gentiluomini – appare abbastanza sintomatico dello strappo tra città reale e città delle istituzioni. Che di porto sembra non vogliano nemmeno sentir parlare, salvo esservi tirate per la giacchetta.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*