Corsa per la “Concordia” i ritardi anche sul relitto

L’incidente mortale al sub spagnolo ha portato al sequestro di alcuni settori – A Livorno intanto va avanti la rotazione degli “sponsons” sul terminal Lucarelli

PIOMBINO – Alla fine l’OK del Consiglio superiore dei Lavori Pubblici al “piano Concordia” per il porto piombinese è arrivato: dieci giorni abbondanti dalla seduta che lo ha definito solo per inviare il documento scritto alle autorità piombinesi, tanto che l’onorevole Silvia Velo ha parlato di “ritardi inaccettabili” chiedendo l’intervento dello stesso presidente del consiglio a garanzia degli sforzi congiunti per far si che il relitto non vada altrove.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*