Guardie Costiere e Ue

Gli interventi su “Mare Nostrum” e l’ecologia – Prossima edizione alla Finlandia

Felicio Angrisano

ROMA – Sviluppare procedure operative comuni, promuovere lo scambio di informazioni e rafforzare la cooperazione nell’ambito delle attività e dei servizi della Guardia Costiera. Sono questi gli obiettivi presentati nel corso della 6ª conferenza plenaria dell’European Coast Guard Functions Forum (ECGFF) che si è svolta lunedì e martedì.
Composto da una presidenza, con mandato annuale e un segretariato, formato da un ristretto numero di Paesi Membri, tra cui l’Italia, l’ECGFF è un Forum volontario, indipendente e non politico, nato in prospettiva come strumento di ausilio all’attività normativa e regolamentare delle istituzioni comunitarie, i cui membri sono i capi dei servizi di Guardia Costiera, o equivalenti, di ciascun paese marittimo dell’Unione Europea e del trattato di Schengen.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*