Toninelli difende e rilancia sul registro internazionale

Danilo Toninelli

ROMA – Si è parlato molto, in questi giorni, dell’assemblea pubblica della Confederazione Italiana Armatori, la prima presieduta da Mario Mattioli. Sia perché si è svolta alla presenza dei Ministri Toninelli e Salvini, del presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, e di numerose personalità del mondo armatoriale, politico, sindacale e di tutto il cluster marittimo: ma anche e specialmente perché a quanto pare il governo, per bocca di Toninelli, ha dichiarato di voler sostenere in pieno il registro internazionale italiano. Qualcuno ha “tirato” le dichiarazioni del ministro di qua e di la, per cercarvi tra le virgole sostegno a tesi diverse. Ma le dichiarazioni riportate tra virgolette da Confitarma sembrano non lasciare dubbi. “Il registro internazionale ha vent’anni ed è una misura ancora giovane – ha detto – che ha rinvigorito la flotta italiana. E insieme alla Tonnage Tax deve continuare a produrre effetti anche per il futuro, consentendo ai nostri armatori di continuare a investire in flotte giovani, tecnologicamente avanzate e pulite”.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*