Premi di Neri al Nautico: sei imbarchi ai migliori

La prestigiosa impresa dei rimorchiatori viene così incontro alla fame di lavoro dei giovani – La cerimonia all’istituto “Cappellini” di Livorno

Piero Neri

LIVORNO – Un’offerta concreta di lavoro, che può aprire una carriera sul mare, invece di una semplice borsa di studio in soldi: è questa la caratteristica dei premi offerti dall’impresa Neri ai sei migliori diplomandi dell’istituto nautico Cappellini. Perché il lavoro per i giovani – ha ricordato Piero Neri, ad del gruppo – è una delle emergenze sociali dell’Italia e tutti dobbiamo fare il possibile per superarla. L’offerta di imbarcare sui rimorchiatori – ha detto ancora Piero Neri – non è certo una sinecura: la vita a bordo richiede impegno, passione e anche coraggio. Ma per chi supererà la prova c’è un posto di lavoro assicurato: che può a sua volta aprire la strada a prospettive ancora più esaltanti.
L’occasione dell’offerta ai giovani è stata la cerimonia di consegna delle borse di studio intitolate al cavaliere del lavoro Tito Neri che da cinque anni vengono assegnate ai sei migliori diplomati del nautico Cappellini. Una bella festa, sia pure con il tema di fondo del lavoro che i giovani vorrebbero e che invece quasi sempre non c’è.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*