A PIM (forse) il traghetto per le Ferrovie

Nella foto: Il traghetto “Messina” gemello della nuova costruzione che forse sarà costruita a Piombino.

PIOMBINO – Un passo avanti e uno laterale per Piombino Industrie Marittime (PIM), impegnata ormai da due anni per realizzare nelle aree del porto nuovo di Piombino il centro di costruzioni navali, demolizioni e refittying. La joint venture tra i cantieri San Giorgio del porto gruppo Neri sta percorrendo la lunga, lunghissima strada di permessi ed autorizzazioni per poter realizzare il cantiere piombinese. E proprio due giorni fa ha ricevuto dall’Autorità di sistema il nulla osta per poter procedere ad alcune delle prime realizzazioni: il capannone numero uno, alcune vasche per i trattamenti e il primo tratto di linea elettrica (per quella fuori dal porto di circa 1 chilometro sono in corso trattative con i titolari delle aree). La complessa burocrazia che ancora oggi sovrintende a tutte le operazioni di nascita di un’impresa ha però portato a ritardi che hanno spinto il gruppo Genova Industrie Navali a indirizzarsi in Adriatico per le unità da costruire con maggiori urgenze, in particolare navi da crociera di taglia media.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*