FederPetroli bacchetta la politica energetica

Michele Marsiglia

ROMA – Continua la “caccia” ai ⛽ rifornimenti gas ⛽ per completare gli stoccaggi che dovrebbero assicurare un inverno meno difficile.

❌ Ma tra i tanti provvedimenti, non si intravede ancora una decisa svolta verso l’estrazione di gas e idrocarburi sui quali l’Italia galleggia. ❌

Il Governo, evidentemente, è impegnato nelle faide tra partiti e non può impegnarsi più di tanto.

Poi c’è la speculazione internazionale che manda alle stelle i prezzi. In una lunga intervista di Luigi Benelli, diramata da FederPetroli Italia, il presidente 👤 Michele Marsiglia ha ricordato che sul mercato oil&gas la speculazione in atto è quasi indipendente dalla guerra tra Russia e Ucraina, 🗣 «Con FederPetroli Italia non smetteremo ma di dirlo – ha dichiarato talaltro – sull’energia nazionale, sulle proprie risorse energetiche, parlo di tutte le forme di energia disponibile, non solo di idrocarburo. In Italia è sbagliato il metodo.

“Sappiamo che non esiste una Strategia Energetica Nazionale (S.E.N.), o meglio esiste ma è insignificante. Non possiamo pensare di risolvere un problema quando si presenta la necessità, come in questi mesi.

Gli stoccaggi, i rigassificatori, gli approvvigionamenti interni ed esteri, vanno pianificati nel tempo, realizzando una normalità del mercato energetico, incrementando le scorte durante tutto l’anno”. 🗣

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*