Ripulito il fondale a Vareggio

Nella foto: Il materiale raccolto.

VIAREGGIO – Il porto ha ospitato venerdì, come annunciato, l’iniziativa di Marevivo “Mare senza Pneumatici Fuori Uso”, realizzata in collaborazione con il Comune e la Capitaneria di Porto di Viareggio, l’Autorità Portuale Regione Toscana, l’azienda Mansider srl che si è occupata del trasporto e dello smaltimento del materiale raccolto, Sea Ambiente e Sea Risorse e Cittadella della Pesca.

L’operazione ha permesso di rimuovere 50 PFU dai fondali per un peso approssimativo di 480 chili ed è stata coordinata dalla Divisione Subacquea di Marevivo e svolta dai sommozzatori del Porto – Lencisub e Underwater Service e dal Gruppo Operativo Subacquei di COMSUBIN – Marina Militare Italiana.

Presenti all’evento, oltre al responsabile della Divisione Subacquea di Marevivo, Massimiliano Falleri, e alla responsabile Marevivo Toscana, Marina Gridelli, anche l’assessore all’Ambiente del Comune di Viareggio, Rodolfo Salemi, la comandante della Capitaneria di Porto di Viareggio, Silvia Brini, e la presidente Sea Risorse, Valentina Ceragioli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*