Delrio adesso si confronta con i 15 della riforma Lupi

Una serie di incontri sulle ipotesi dei distretti logistici e degli accorpamenti – L’andamento dei traffici containers dei principali scali italiani negli ultimi sei anni e le quote di mercato

— clicca per ingrandire —

GENOVA – Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio si sarebbe messo d’impegno per presentare la “sua” riforma dei porti entro poche settimane, rimandandone poi il varo – come abbiamo più volte scritto – a settembre. E nei giorni scorsi ha riaperto le consultazioni anche con il “comitato dei 15” che aveva elaborato a sua volta la proposta di riforma Lupi, prima del terremoto al ministero. Le consultazioni stanno riguardando in particolare la proposta di “governance” del comparto portuale, dove si oscilla tra le simil-Spa dei “distretti” logistici all’alternativa di un accentramento al ministero stesso, con in caduta verticale dell’ipotesi di una nuova Agenzia nazionale dei porti.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*