Termoli ora è nella ZES

Ugo Patroni Griffi

BARI – Il porto di Termoli entra nella ZES interregionale Adriatica. Un momento storico per la regione Molise per la quale si spalancano nuove e sostanziali opportunità. 

Il risultato è il frutto di un percorso virtuoso avviato da tempo dal presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi con il Molise del presidente Donato Toma. Interlocuzioni importanti che non sono rimaste sui tavoli istituzionali ma sono state trasformate in fatti. Fatti che hanno portato, nei giorni scorsi, al completamento e alla definizione dell’inclusione dello scalo molisano nella ZES, le Zone Economiche Speciali, Interregionale Adriatica.

Gli effetti saranno presto tangibili e molto rilevanti. 

Soprattutto in questo periodo storico e dopo la recente pubblicazione del decreto di assegnazione di 630 milioni di euro destinati dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) a rafforzare i porti e le aree industriali collegate alle Zone Economiche Speciali. Una spinta sostanziale ed ulteriore al già valido strumento ZES, voluto per supportare e agevolare lo sviluppo del Mezzogiorno. 

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*