La formazione come “must”

Oltre 500 addetti istruiti in 5 anni e un prossimo tavolo tecnico regionale

Nella foto: (da sinistra) Antonella Querci, Massimo Provinciali e Sonia Avanzoni.

LIVORNO – E’ stato illustrato alla stampa il programma di formazione del 2012/2013 dell’Autorità portuale livornese. Il piano è stato introdotto dal segretario generale Massimo Provinciali che ne ha evidenziato l’importanza sottolineando come, in tempi di crisi, solo chi riesce ad operare con alta professionalità ed elevata competenza tecnica può sperare di sopravvivere.

L’ente livornese si distingue da sempre per l’attenzione rivolta a questo tema: già da 14 anni è impegnato in questa attività ed è oggi l’unico in Italia ad essersi dotato di un centro di formazione certificato. “Abbiamo preparato un piano formativo che è stato verificato con le imprese e presentato alle associazioni di categoria e ai sindacati – ha detto la dirigente Sviluppo Strategico dell’AP, Antonella Querci, direttrice del progetto – è quindi un programma condiviso e rappresenta un’esperienza – unica in Italia – che intendiamo sfruttare ed esportare verso altre Autorità portuali.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*