Al VelaFestival TagHeuer di Livorno cento barche e gran festa d’appassionati

Dopo una vigilia di maltempo finalmente il sole sulle banchine – Presenti i grandi velisti italiani e alcuni scafi storici di grido – Oggi e domani il gran finale

Nella foto: (da sinistra) Tommaso Spadolini, Luca Oriani e Roberto Beccari.

LIVORNO – Tregua dal maltempo almeno per i primi due giorni all’inedito numero zero del TAG Heuer VelaFestival, la manifestazione dedicata solo al mondo della vela nello storico molo Mediceo del ’400 all’interno del porto labronico. Preceduto da burrasche di libeccio eccezionali per marzo, il VelaFestival ha però ottenuto il successo previsto per una manifestazione tutta nuova: curiosità, visitatori in numero non eccezionale ma qualificati ed appassionati, e tanta festa. Il VelaFestival continua anche oggi, sabato 23, e si chiude domani domenica con un gran finale di incontri e di saluti con i grandi velisti che hanno partecipato in questi giorni.
Non si è trattato – come volevano del resto gli organizzatori, il Giornale della Vela e lo Yacht Club Livorno – di un salone nautico né di un evento mondano, bensì una grande manifestazione per appassionati che si sono ritrovati per parlare la stessa lingua in una cittadella della vela ricreata nel porto seicentesco.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*