Come fotografare dal cielo con i droni made in Livorno

Una piccola azienda che sta decollando anche sul piano tecnologico – “Macchine volanti” con quattro, sei o otto eliche in grado di svolgere missioni in automatico – I costi

LIVORNO – Sganciano bombe autoguidate, spiano le posizioni nemiche volando in modo pressoché invisibile sopra di loro, entrano dalle finestre per scovare un singolo cecchino, e alcuni sono in grado di dare la caccia ai sottomarini immersi: sono i più moderni ritrovati della tecnologia militare, i droni. L’uomo che li guida è lontano, al sicuro: e sempre più spesso si guidano da soli. Per i paesi più evoluti, stanno sostituendo progressivamente il tradizionale incursore umano perché sono più efficienti e anche più “spendibili” sul piano dell’immagine. Le stesse forze armate italiane hanno ammesso recentemente di aver acquistato sei droni, ma di averne già perduti due “in action”. E non ci sono stati né funerali, né bare con il picchetto d’onore.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*