Fondi ai porti: a chi e perché

ROMA – Arrivano i primi dati ufficiali e concreti sui fondi ai porti. Ammontano a oltre 794 milioni le risorse per gli investimenti infrastrutturali sugli scali nazionali. Si tratta di una prima tranche di interventi, a cui ne seguiranno altri. Ecco per ora qualche dettaglio.

Il decreto del MIT pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 244 ripartisce la prima parte della quota attribuita al settore portuale del Fondo per il finanziamento degli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese.

Gli interventi che beneficeranno degli oltre 794 milioni di euro previsti dal DM del 13 agosto, fanno capo a 13 Autorità Portuali. Si tratta de:

• L’Autorità del Mar Ligure Occidentale per due progetti legati al cold ironing delle banchine crociere dei porti di Genova e Savona, per un totale di 29,4 milioni di euro;

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*