Maggio, record di ripresa per Genova & C.

GENOVA – I tre principali sistemi economici a livello mondiale (USA, Europa e Cina) stanno progredendo secondo ritmi differenti. Negli Stati Uniti – dice il rapporto internazionale sui consumi e gli investimenti – una domanda molto forte combinata con temporanei vincoli all’offerta hanno condotto a un momentaneo aumento dell’inflazione. In Europa il rafforzamento della domanda unito all’allentamento delle restrizioni economiche sta accelerando la crescita e l’inflazione: il PMI manifatturiero è pari a 62,5, mentre quello dei servizi è aumentato a 55,1. In Cina le vendite al dettaglio e la produzione industriale registrano rispettivamente un aumento del 12,4% e dell’8,8%, tuttavia l’economia appare instabile poiché entrambi gli indicatori sono in calo rispetto ad aprile e deludono le aspettative degli analisti.

In tale contesto, il commercio si sta riprendendo rapidamente: l’ultimo rapporto UNCTAD ha rilevato che il commercio globale è aumentato del 10% su base annua e del 4% dall’ultimo trimestre del 2020, principalmente trainato dalle esportazioni dalle economie dell’Asia orientale. Il commercio di beni ha già superato i livelli pre-pandemia, mentre il commercio di servizi mostra segnali incoraggianti di ripresa, ma è ancora lontano dai valori pre-crisi.

Nel quadro sinteticamente delineato, il traffico commerciale nei porti del sistema che fa capo a Genova (con Savona e Vado Ligure) nel mese di maggio 2021 ha fatto registrare una movimentazione complessiva pari a 5.643.117 tonnellate, pari a +41,2% rispetto allo stesso mese del 2020 (in piena pandemia): un ottimo risultato nella variazione cumulata che registra un +8,6%.

Il traffico convenzionale si assesta a 1.254.192 tonnellate (+34,4% rispetto a maggio 2020). Migliorano i traffici di olii minerali (+57,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), le rinfuse solide (+21,9%), i prodotti chimici (+74,4%), mentre gli olii vegetali e il vino chiudono il mese in calo (-9,1% ).

Il comparto dei passeggeri registra 81.687 passeggeri, mostrando una crescita in termini percentuali rispetto allo stesso mese dello scorso anno (+774,8%), indice di una graduale ripresa del settore, sebbene sia ancora ben lontano dai volumi degli anni pre-Covid-19.

Il mese di maggio registra il miglior risultato mai registrato dai porti del sistema portuale per i contenitori attestando la performance a 260.323 TEUs, in crescita sia rispetto al 2020 (+47,6% ),

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*